www.mercatopoli.it
san paolo d'argon


16/03/2012
MERCATOPOLI GREEN: CONSIGLI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

La raccolta differenziata è uno strumento concreto ed efficace con cui possiamo testimoniare il nostro impegno e la nostra attenzione per l’ambiente. Perché sia efficace fino in fondo va fatta seguendo alcuni criteri che ci devono rendere prima di tutto più consapevoli in merito alla produzione stessa dei rifiuti.

Il primo passo è infatti impegnarsi a produrne meno. Alcuni comuni fanno pagare i cittadini in base alla quantità di rifiuti prodotti e la maggior parte conta solo ed esclusivamente il rifiuto solido urbano, quello che normalmente chiamiamo secco o inorganico.

Probabilmente, le nostre abitudini cambierebbero in modo sostanziale e faremmo di tutto per produrre meno rifiuti se dovessimo pagare le bollette anche in base alla quantità di plastica, vetro, carta e rifiuto organico. La scelta di prodotti sfusi o con imballaggi a minor impatto, di packaging riciclabile farebbero la differenza.

Ecco qualche consiglio:

- Carta e cartone: vanno conferiti in uno scatolone o in sacchi di carta, sempre ben piegati per diminuire il volume.

- Plastica: va conferita in sacchetti in plastica (non in bio-plastica). Si deve fare attenzione a non conferire nella plastica oggetti che di fatto vanno nel secco non riciclabile. Nella plastica si devono buttare: barattoli per alimenti in polvere o cibo per animali, barattoli per salviette umidificate, shopper della spesa (quelli vecchio tipo, non biodegradabili, che di fatto ora sono vietati), bottiglie di acqua, bibite etc, cassette per frutta e verdura, cellophane, polistirolo (ma per questo si deve verificare presso il proprio gestore perché non tutti gestiscono il polistirolo nello stesso modo), confezioni sagomate in plastica (blister, scatole trasparenti come quelle degli amaretti o dei cioccolatini), confezioni dei crackers o merende o simili.

- Non vanno nella plastica bicchieri, posate e piatti monouso (nemmeno se puliti), giocattoli in plastica o gomma, manufatti per l’edilizia e l’idraulica come tubi, fili elettrici ecc, manufatti e oggetti in plastica di piccole dimensioni.

- Vetro: tutti i barattoli e le bottiglie in vetro lavate e senza coperchio.

- Organico: chi ha la possibilità di farlo può conferire la frazione organica nel proprio compost, risparmiando anche denaro in bolletta, visto che molte municipalizzate per la gestione dei rifiuti incentivano la diffusione della compostiera e la forniscono in comodato d’uso. C’è chi la auto produce, ottenendo ottimo fertilizzante da utilizzare nel proprio orto o giardino. Le compostiere autoprodotte vanno bene in inverno, mentre in estate se ne sconsiglia l’uso. Va ricordato che non vanno conferiti nell’organico le conchiglie e i gusci di molluschi (cozze, vongole, capesante etc) che sono costituite interamente da minerali e quindi si devono gettare nel secco. Nemmeno la cera delle candele o i mozziconi, la cenere del caminetto o i cosmetici scaduti vanno nell’organico, bensì nel secco non riciclabile.

Spesso ci imbattiamo in oggetti che non sappiamo dove gettare. In questo caso è sempre meglio sentire il proprio comune o l’azienda che ne gestisce i rifiuti. Nel dubbio, se proprio non possiamo aspettare, meglio gettare nel secco, per non rovinare la raccolta dell’organico (che si trasforma in humus e viene utilizzato per fertilizzare i campi) o per non inquinare la raccolta differenziata.

Pronti per la differenziazione corretta dei vostri rifiuti?


Condividi su Facebook! Condividi su Twitter!




visite oggi: 2
visite mensili: 13
visite totali: 531
sanpaolodargon.mercatopoli.it
© 2007 Mercatopoli. Il mercatino che fa la differenza.
COPYRIGHT © 2007 BY Leotron
SITEMAP - Area Riservata